Crea sito
Danimarca

Trine Søndergaard, Danimarca in transizione

Trine Søndergaard, nata nel 1972, è un’artista visiva e fotografa danese. Vive e lavora a Copenaghen. 
Il suo lavoro lavoro è caratterizzato da una precisione e una sensibilità che coesistono con un’indagine sul mezzo fotografico, i suoi confini e ciò che costituisce un’immagine. 
Le sue immagini sono apprezzate per l’intensificazione visiva della nostra percezione della realtà.

Le è stato assegnato il premio Albert Renger-Patzsch e ha ricevuto numerose borse di studio. Le sue opere sono state esposte in mostre personali e collettive in tutto il mondo. Ha pubblicato diversi libri e ha esposto in collaborazione con l’artista danese Nicolai Howalt.
Trine è rappresentata dalla Martin Asbæk Gallery di Copenaghen e dalla Bruce Silverstein Gallery di New York.

Denmark in Transition, 2008-2010

Trine Søndergaard, Lago ricreato, Lago Oldenor, Als, 2009
Lago ricreato, Lago Oldenor, Als, 2009

L’idea che sta alla base dei numerosi progetti di riabilitazione della natura è che essi devono essere liberi di svolgere un ruolo positivo nel panorama danesi. Per secoli sono stati gravati dall’agricoltura, ma ora sono pronti a tornare alla natura.
Per questa serie la fotografa ha immortalato progetti di riabilitazione della natura per tutta la Danimarca.

Trine Søndergaard, Area contrassegnata per il rimboschimento, West Forest, Kroppedal, 2008
Area contrassegnata per il rimboschimento, West Forest, Kroppedal, 2008

Tra questi c’è la foresta occidentale.
Dal 1967, la Danish Forest and Nature Agency acquista aree a ovest di Copenaghen, ex fattorie e vivai, per piantare foreste. Una delle immagini mostra un edificio abbandonato. Il tetto è ricoperto di vegetazione e si fonde praticamente con l’ambiente verde circostante.

Klintholm, Nyborg, 2009
Trine Søndergaard, Klintholm, Nyborg, 2009
Trine Søndergaard, Fotografia della serie "Denmark in Transition"
Fotografia della serie “Denmark in Transition”

How to Hunt

Nella serie paesaggistica How to Hunt, una collaborazione tra Trine Søndergaard e Nicolai Howalt, l’attenzione è rivolta alla caccia in Danimarca.
Più che alla caccia, l’artista, come nel progetto precedente, è più interessata al cambiamento dei paesaggi.
Il progetto riguarda anche il tempo, le immagini di un rimboschimento vicino a Gundsømagle rende visibile il ruolo svolto dal futuro.

Trine Søndergaard, Sconto Kromanns I, fotografia della serie "How to Hunt"
Sconto Kromanns I, fotografia della serie “How to Hunt”

La caccia oggi può essere vista come un’esecuzione ritualizzata di qualcosa che una volta era un bisogno umano fondamentale. È anche un tema classico della storia dell’arte, dalle pitture rupestri al Rinascimento.
Volevamo individuare questo tema storico in un contesto moderno, dove – almeno nell’occidente postindustriale benestante – può essere visto come un simbolo di “bella vita” e il desiderio di un qualche tipo di rapporto autentico con la natura.

Forreste Kyllingemark, fotografia della serie "How to Hunt"
Trine Søndergaard, Forreste Kyllingemark, fotografia della serie “How to Hunt”

Non ci sono fotografie crude, con presenza di sangue, sono immagini estetizzate della caccia.

Trine Søndergaard, Mølledammen II, fotografia della serie "How to Hunt"
Trine Søndergaard, Mølledammen II, fotografia della serie “How to Hunt”

Fonti:
Sito dell’artista
www.artnet.com
www.artsy.net
www.jacksonfineart.com
martinasbaek.com