Crea sito
Danimarca

Astrid Kruse Jensen, realtà astratte e ricordi

Astrid Kruse Jensen nasce nel 1975 ad Aarhus, in Danimarca. Ha studiato alla Gerrit Rietveld Academie nei Paesi Bassi e alla Glasgow School of Art. 
Nelle sue opere esplora la terra di confine tra apparente e nascosto, tra reale e immaginario.

Astrid è stata nominata per diversi riconoscimenti e nel 2008 ha ricevuto il premio Niels Wessel Bagge’s Foundation for the Arts. 
Inoltre, tenuto mostre personali in Danimarca, Francia, Germania, Olanda, India e diverse mostre collettive in Europa, Stati Uniti, Canda, Russia e Cina. Le sue opere sono presenti in diverse collezioni private e pubbliche.

Astrid Kruse Jensen. She was looking for herself
Astrid Kruse Jensen. She was looking for herself

In risposta a una domanda sulla sua tecnica di fotografia notturna, Kruse Jensen spiega:

“Negli ultimi anni, la maggior parte del mio lavoro è stato svolto di notte. Questo è dovuto al fatto che, di notte, posso manipolare e interpretare l’ambiente mentre la foto è stata scattata.
Posso sottoesporre o enfatizzare eccessivamente alcune aree dell’immagine. Infatti, attraverso lunghi tempi di esposizione, rinuncio al pieno controllo della luce e dei colori, e penso che sia interessante che una parte del processo sia una questione di casualità. Le immagini sono create senza ulteriori manipolazioni di dettaglio.”

Fragments of Remembrance, 2015

Nella sua serie “Fragments of Remembrance” usa vecchi negativi della sua famiglia.
Il lavoro di Astrid negli ultimi anni è strettamente associato a un’esplorazione del concetto di memoria come stato di coscienza che collega il tempo e lo spazio. 

Per l’artista, la fotografia spesso funge da protezione contro l’oblio – un desiderio di conservare ricordi per i posteri.  Ad esempio, ciò che ricordiamo è un insieme di emozioni, sensazioni, stati d’animo e dettagli. E questo è qualcosa di abbastanza astratto.

Astrid Kruse Jensen Inside Out, fotografia della serie "Fragments of Remembrance", 2015
The Lake, fotografia della serie “Fragments of Remembrance”, 2015

Questa serie di fotografie racconta i ricordi personali di Astrid, in particolare, un lago scozzese. Di conseguenza il lago rappresenta il riflesso, tema principale di tutta la serie.

“A volte trovo che il paesaggio riflesso nell’acqua possa sembrare più chiaro del paesaggio reale. A questo proposito, ho spesso pensato agli specchi come a una forma di rivisitazione, che rispecchia uno spazio, un paesaggio. L’immagine speculare qui è allo stesso tempo fugace e infinita. Non ci vuole molto, forse solo un cambiamento nella scomparsa della luce dello specchio “.

Astrid Kruse Jensen, The Forest, fotografia della serie "Fragments of Remembrance", 2015
Inside Out, fotografia della serie “Fragments of Remembrance”, 2015

Floating, 2019

Attraverso l’uso di doppie esposizioni, retroilluminazione e lunghi tempi di posa in cui crea movimenti della fotocamera, lo spazio specifico viene dissolto e cancellato. Infatti, le fotografie sembrano quasi pittoriche; attraverso questa tecnica la fotografa ottiene nuovi motivi astratti da cui nascono nuove realtà.

Astrid Kruse Jensen, Fading Into The Mountains, dalla serie "Floating", 2019
Fading Into The Mountains, dalla serie “Floating”, 2019

Il progetto fotografico include nuovi elementi come ricami e fotografie stampate su tessuto.
Perciò, il paesaggio e lo spazio non sono più concreti. Il soggetto originale scompare, si trasforma e diventa astratto. 

Fotografia della serie "Floating", 2019
Fotografia della serie “Floating”, 2019
Astrid Kruse Jensen, Fotografia della serie "Floating", 2019
Fotografia della serie “Floating”, 2019

Within the Landscape, 2014

Con la sua serie eterea “Disappearing into the Past” e “Within the Landscape”, Kruse Jensen ha usato una vecchia macchina fotografica polaroid e un rullino scaduto per introdurre imprevedibilità nelle sue composizioni pittoriche. In questo modo, crea immagini inondate di luce.  
In particolare, il disorientamento è evocato nelle sue recenti fotografie nitidissime di paesaggi naturali e interni domestici.

Astrid Kruse Jensen, Fotografia della serie "Disappearing into the Past"
All’interno del paesaggio n.20, dalla serie “Disappearing into the Past”

Astrid Kruse Jensen, Fotografia della serie "Within the Landscape"
Fotografia della serie “Within the Landscape”
Fotografia della serie "Within the Landscape"
Fotografia della serie “Within the Landscape”

Fonti:
Sito dell’artista
www.artsy.net
channel.louisiana.dk
martinasbaek.com
magasinetkunst.dk
www.artland.com
kunsten.nu